Daniela è una neo-pensionata con due figli adulti e indipendenti. Una mattina come tante si è alzata presto per sbrigare alcune faccende, in attesa della collaboratrice domestica che sarebbe giunta a casa sua di lì a poco per aiutarla. Gesti quotidiani in un ambiente familiare e sicuro. Attraversando il salotto ha però inavvertitamente inciampato contro il piede di una sedia, scivolando e riportando una frattura all'omero del braccio destro.

“Ho capito subito di essermi rotta il braccio” - spiega - “ma ero sola in casa e ho dovuto attendere l'arrivo della signora che mi aiuta in casa per recarmi in pronto soccorso”.

In ospedale le è stato spiegato che quello che sembrava solo un semplice infortunio necessitava invece di un intervento chirurgico, al quale Daniela ha dovuto sottoporsi subito, senza neanche indossare gesso o tutori.

Assicurazione in caso di infortuni: “la serenità non ha prezzo”

Durante il ricovero, si è ricordata di aver stipulato una seconda polizza con MetLife, per coprire proprio questa tipologia di incidenti.

“La precedente l'avevo sottoscritta anni prima: una polizza caso morte. Visti i tempi che corrono ho pensato potesse essere una buona idea, anche per dare maggiore sostegno ai miei due figli nel caso mi accadesse qualcosa, integrarla con una polizza infortuni.”

Durante la convalescenza in ospedale, la famiglia di Daniela ha contattato MetLife per informazioni circa la copertura assicurativa, così da avere istruzioni anche in merito alla documentazione sanitaria necessaria per avere il sostegno garantito dalla polizza. Una volta a casa, Daniela ha provveduto a inoltrare tramite mail la sua cartella clinica alla compagnia, completa di tutto il materiale fornito dall'ospedale in cui si è sottoposta all'intervento.

“Sono rimasta molto contenta perché, seppur in una piccola disgrazia, ho percepito un valido aiuto da parte di MetLife, che ha provveduto a fornirmi informazioni precise, puntuali e dettagliate, e un sostegno economico indispensabile per le cure. Ero già convinta di avere fatto la scelta giusta con questa polizza, ed oggi posso dire che è stato proprio così. Imprevisti come il mio possono accadere, ed è rassicurante avere un sostegno del genere in situazioni analoghe alla mia. È molto utile, perché la tranquillità non ha prezzo.”

Ricovero e convalescenza: un aiuto concreto da non sottovalutare

La frattura del braccio aveva permesso a Daniela di ottenere un primo aiuto economico da MetLife. A questo si è aggiunta poi una somma giornaliera per ciascun giorno di ricovero e di convalescenza.  Anche grazie al sostegno di MetLife quindi, Daniela ha potuto seguire una fisioterapia riabilitativa personalizzata in una struttura privata. Un aspetto molto importante, che le ha garantito una ripresa in tempi più brevi.

“Avrei sicuramente risparmiato qualcosina seguendo una terapia in gruppo, notoriamente più economica rispetto a quella privata e personale. Ogni infortunio ha però bisogno di uno specifico tipo di intervento riabilitativo, e grazie alla copertura assicurativa di cui ho beneficiato ho potuto permettermelo.”

L'esperienza con MetLife è stata quindi per Daniela molto utile e positiva, confermando le impressioni che aveva di una compagnia affidabile, in grado di occuparsi della sua sicurezza personale.

“Inoltre” - ironizza ancora Daniela con una battuta che ci ha fatto sorridere - “avevo notato in più occasioni l'insegna Metlife su quel grande palazzo di New York che si vede spesso nei film americani, e mi piaceva molto!”

In bocca al lupo a Daniela, che a parte lo spavento iniziale, sta tornando in tempi record alla vita di tutti i giorni!

Pronto, Protetto... Via!
Lavori, ti diverti e viaggi anche all'estero sempre al sicuro dagli infortuni, con soli 9,40€ al mese
Scopri i vantaggi
postato: Dicembre 27, 2017