Il nostro servizio clienti è a tua disposizione * campo obbligatorio

Ho preso visione dell'Informativa privacy

Acconsento a ricevere comunicazioni, newsletter e informazioni sui prodotti, servizi e offerte promozionali di MetLife, inviti a sondaggi per ricerche di mercato e indagini di customer satisfaction.

Grazie per il messaggio!

Abbiamo ricevuto la tua richiesta

A breve sarai contattato dai nostri collaboratori. Puoi tornare alla home page o visitare le pagine dedicate alle polizze vita, infortuni o salute.

Per ulteriori informazioni o richieste visita la nostra area di assistenza clienti.

Qualcosa è andato storto.

Premi il tasto "indietro" per tornare alla pagina di contatto conservando i dati inseriti oppure riprova più tardi.

Visita l'area di assistenza per altre richieste o informazioni.

Glossario assicurazioni

Le principali definizioni delle polizze vita, saniterie e infortuni

A B C D E F G I L M N O P Q R S T U V Z
A
Appendice
Documento che forma parte integrante della Polizza e che viene emesso unitamente o in seguito a questa allo scopo di modificarne alcuni aspetti - in ogni caso concordati tra la Compagnia ed il Contraente.
Assicurato
Si definisce assicurato il portatore del rischio, ossia il soggetto che ha l’interesse a coprire la probabilità del verificarsi di un certo evento dannoso. L'assicurato può coincidere o meno con il contraente, così come può essere o meno diverso dallo stesso beneficiario.
Assicurazione
Il contratto di assicurazione, così come stipulato dalle parti e completo di tutta la documentazione richiesta dalla compagnia.
B
Beneficiario
Per beneficiario si intende la persona (o le persone) designata dal Contraente a riscuotere la prestazione assicurata al verificarsi del sinistro. Il beneficiario può coincidere o meno con il contraente e/o con l'assicurato.
C
Capitale Assicurato
Il capitale assicurato costituisce l' importo che la Compagnia si impegna a corrispondere al verificarsi del sinistro per il quale è stato coperto l’Assicurato.
Carenza
Per carenza si intende il periodo immediatamente successivo alla conclusione del contratto, durante il quale le garanzie del contratto di assicurazione non sono efficaci. Qualora il sinistro avvenisse in tale periodo la Compagnia non sarebbe tenuta a corrispondere la prestazione assicurata.
Compagnia di Assicurazione
L'impresa che esercita l’attività di assicurazione, garantendo le prestazioni a fronte dei rischi gravanti sull’. Per legge deve essere autorizzata dall’Ivass.
Conclusione del contratto
La data in cui le parti stipulano il contratto. Nota bene: non sempre corrisponde all’inizio della copertura assicurativa, poiché il contratto può prevedere un periodo iniziale di carenza.
Condizioni di Assicurazione
v. Fascicolo Informativo
Conflitto di interessi
Il conflitto di interesse è rappresentato da tutte quelle situazioni in cui l’interesse della Compagnia può collidere con quello del Contraente.
Contraente
Persona fisica o giuridica, che può coincidere o no con l’Assicurato o il Beneficiario, che stipula il contratto di assicurazionee e si impegna al versamento dei premi alla Compagnia.
Contratto di assicurazione
Il rapporto assicurativo oggetto delle Condizioni di Assicurazione, disciplinato da queste ultime, completo della proposta contrattuale accettata dalla Compagnia (per le polizze Vita).
Costi di frazionamento
Costo aggiuntivo da applicare alle rate allorchè si sceglie di rateizzare il premio. Esempio Se il premio di polizza ha già inizialmente una cadenza mensile, semestrale o annuale, non vi saranno costi di frazionamento; vi saranno invece costi aggiuntivi se ad esempio si decide di dividere in più rate un premio inizialmente previsto come unico.
D
Day Hospital
Degenza diurna, in ospedale o istituto di cura, senza pernottamento.
Decorrenza
La decorrenza segna l'inizio della copertura per il rischio assicurato. Molto spesso coincide con il momento in cui le parti stipulano il contratto, ma in alcuni casi la decorrenza può essere preceduta da un periodo di carenza.
Diaria da ricovero
La diaria da ricovero consiste in un' indennità giornaliera prevista in caso di ricovero dell’Assicurato, in ospedale o Istituto di Cura, a seguito di infortunio.
Dichiarazione di buona salute
La dichiarazione di buona salute consiste di un modulo predisposto dalla compagnia, attraverso il quale l’assicurato certifica il proprio stato di buona salute, utile nella valutazione del rischio da parte della compagnia. Oltre una certa soglia di età e capitali assicurati, si rendono invece necessari esami e/o un questionario anamnestico. Nota bene: tutte le esigenze relative allo stato di salute sono in ogni caso sempre specificate nelle condizioni di assicurazione, e fatte valere nella fase preliminare alla conclusione del contratto.
Diritto proprio (del Beneficiario)
Diritto del Beneficiario sulle prestazioni del contratto di assicurazione, acquisito per effetto della designazione del Contraente.
F
Fascicolo informativo
Raggruppa l’insieme dei documenti informativi riguardanti i vari aspetti della polizza. E’ costituito da: nota informativa, contenente informazioni sulla compagnia di assicurazioni, sulle garanzie offerte e sui regimi fiscali ad esse applicabili. condizioni di assicurazione, contenente i termini del contratto, obblighi e diritti delle parti e tutte le altre clausole che regolano il rapporto tra Compagnia ed Assicurato. glossario, contenente le principali definizioni per i termini chiave adoperati nel fascicolo informativo e nella polizza in generale; modulo di proposta (per le polizze vita); v. Proposta di Assicurazione.
Franchigia
La franchigia rappresenta la parte del danno, espressa in cifra fissa o in percentuale, che in caso di sinistro indennizzabile rimane a carico dell’Assicurato. Esistono principalmente due tipi di franchigia: assoluta, che resta sempre a carico dell’assicurato, anche al superamento della soglia prevista. esempio: franchigia di € 500, sinistro di € 800, viene compensato solo il valore eccedente la franchigia, ovvero € 300 (800 - 500 = 300). relativa: che rimane a carico dell’assicurato solo finchè l’importo del sinistro non supera la somma stabilita. esempio: franchigia di € 500, sinistro di € 1000, il danno viene indennizzato per intero in quanto superiore alla franchigia.
Frattura
Interruzione nella continuità dell’osso, parziale o totale, con o senza spostamento, prodotta da una causa violenta, fortuita ed esterna.
G
Garanzia complementare
Garanzia eventualmente abbinata ad una garanzia principale – laddove prevista in polizza.
Garanzia principale
La garanzia principale è la garanzia prevista dal contratto, in base alla quale la Compagnia di Assicurazioni si impegna a pagare la prestazione concordata al Beneficiario al verificarsi del rischio assicurato.
Gesso
Applicazione permanente e inamovibile di mezzo di contenzione, costituito da fasce o docce confezionate con gesso, schiuma di poliuretano o fibre di vetro associate a resina poliuretanica.
I
Indennizzo
Somma dovuta dalla Compagnia di Assicurazione a titolo di ristoro del danno subito da un proprio Assicurato, al verificarsi del sinistro coperto dal contratto di Assicurazione.
Infortunio
Evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca all’Assicurato lesioni fisiche obiettivamente constatabili.
Intervento chirurgico
Tecnica terapeutica cruenta applicata sull’Assicurato, mediante uso di strumenti operatori, finalizzata a risolvere una patologia o una lesione conseguente ad infortunio e/o malattia.
Istituto di cura
Struttura sanitaria pubblica o casa di cura privata regolarmente autorizzata ai sensi di Legge all’erogazione dell’assistenza ospedaliera. Non sono considerati Istituti di Cura: stabilimenti termali, strutture per anziani, case di cura per lungodegenze o convalescenza, strutture che hanno prevalentemente finalità estetiche, dietologiche, fisioterapiche e riabilitative.
IVASS
Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo, che svolge funzioni di vigilanza nei confronti delle imprese di assicurazione, sulla base delle linee di politica assicurativa determinate dal Governo. Sito web Ivass

     Sito web Ivass

L
Lettera di conferma
Lettera con la quale la Compagnia di Assicurazione comunica al Contraente l’accettazione della Proposta di Assicurazione. Questo documento è previsto solo per le polizze vita, dal momento che solo per queste ultime la conclusione del contratto è soggetta ad accettazione della proposta da parte della Compagnia. Le altre polizze (infortuni, malattia) si ritengono attive dal momento in cui sono sottoscritte dalle parti.
M
Malattia
Ogni alterazione evolutiva dello stato di salute dell'Assicurato, non conseguente ad infortunio.
Malattia cronica
Malattia ad andamento prolungato con scarsa tendenza alla guarigione.
Malattia improvvisa
Malattia di acuta insorgenza di cui l’Assicurato non era a conoscenza e che, comunque, non sia una manifestazione, seppure improvvisa, di un precedente morboso noto all’Assicurato.
Malattia preesistente
Malattia che sia l’espressione o la conseguenza diretta di situazioni patologiche preesistenti, che siano note e/o diagnosticate al Contraente e/o all’Assicurato alla data di sottoscrizione della polizza.
Modulo di proposta
v. Proposta di Assicurazione.
N
Nomenclatore
Tabella contenente tutti gli interventi chirurgici ammessi a rimborso, fatte salve le esclusioni e limitazioni previste dalla polizza. Si tratta di un modello predisposto dalla singola Compagnia di Assicurazione, e si trova pertanto allegato alle Condizioni di Assicurazione.
P
Parti
Gli attori coinvolti nella definizione dell'accordo, ovvero il Contraente e la Compagnia di Assicurazione che sottoscrivono il contratto di assicurazione.
Polizza
Il documento formato dalla Compagnia di Assicurazione su proprio modulo che prova il Contratto, contenente condizioni, garanzie e caratteristiche delle prestazioni.
Polizza Capitale Decrescente
Una polizza vita in cui il capitale assicurato diminuisce man mano che il contratto si avvicina alla scadenza. Si tratta di una tipologia di capitale comune alla polizza vita Temporanea Caso Morte (TCM).
Premio
La somma dovuta dal Contraente alla Compagnia di Assicurazione su base mensile, semestrale, annuale o in soluzione unica, a seconda del frazionamento scelto per la polizza stipulata.
Premio annuo
Importo corrispondente al premio che il contraente si impegna a corrispondere annualmente, secondo un piano di versamenti previsto dal contratto di assicurazione.
Premorienza (sinistro)
Il decesso dell’Assicurato prima della scadenza del contratto di assicurazione.
Prestazione assicurata
La somma dovuta dalla Compagnia di Assicurazione in caso di sinistro dell’Assicurato che avvenga prima o dopo la scadenza del contratto di assicurazione, a seconda di quanto previsto dalla polizza.
Proposta di Assicurazione
Documento o modulo sottoscritto dal Contraente, in qualità di proponente, e dall’Assicurato con il quale egli manifesta alla Compagnia la volontà di concludere il contratto di assicurazione in base alle caratteristiche ed alle condizioni in esso indicate.
Provvigione
Costituisce la quota di premio, così come versato dal contraente, destinata a remunerare il lavoro di agenti e broker.
Q
Questionario anamnestico
Dichiarazione compilata e sottoscritta dall’assicurato, il quale al momento di stipulare una polizza vita rende note le proprie condizioni di salute, inclusa l’esistenza di malattie e/o infortuni. Sulla base del questionario anamnestico la Compagnia di Assicurazione decide se assumere o meno il rischio ed a quali condizioni.
Quietanza
La ricevuta rilasciata dall’agente o dalla stessa Compagnia di Assicurazione al Contraente, al momento del pagamento di ogni premio.
R
Recesso
Il diritto del Contraente di sciogliersi dal contratto entro il termine di 30 giorni dal momento in cui è informato della conclusione del contratto stesso.
Revoca
Il diritto del Contraente di privare di effetti la proposta di assicurazione fino alla conclusione del contratto.
Ricovero
Per ricovero si intende la degenza dell’Assicurato in Istituto di Cura, pubblico o privato, che comporti almeno un pernottamento.
Rimborso
Nelle assicurazioni di copertura del credito (legate per lo più a mutui e finanziamenti), il rimborso (del premio) può essere richiesto qualora si sia estinto il prestito prima della scadenza prevista, per cui non si rende più necessaria la polizza assicurativa per il restante periodo.
Riscatto
Si parla di riscatto nelle polizze vita, quando in caso di interruzione del pagamento dei premi e quindi di interruzione della copertura, sussiste comunque la possibilità per l’Assicurato di ottenere il pagamento di un importo definito “di riscatto”. Questo rappresenta il valore corrente della polizza considerando i premi già pagati, e sottraendo alcune voci tra cui i costi di gestione sostenuti dalla Compagnia di Assicurazione fino a quel momento.
Riserva matematica
La riserva matematica è un importo che deve essere accantonato dalla Compagnia di Assicurazione per fare fronte agli impegni nei confronti dei propri Assicurati. La Legge impone alle Compagnie particolari obblighi relativi a tale riserva e alle attività finanziarie in cui essa viene investita.
S
Sinistro
Si parla di sinistro quando si verifica l’evento assicurato nel contratto di assicurazione, per il quale viene prestata la garanzia ed erogata la relativa pre­stazione assicurata.
Somma assicurata
Per somma assicurata si intende la somma che la Compagnia di Assicurazione si impegna a pagare all'Assicurato, al verificarsi del sinistro assicurato nella polizza. Tale somma è differenziata per ciascuna garanzia prestata, secondo il piano di copertura scelto dal Contraente al momento della sottoscrizione del contratto di assicurazione.
T
Tutore immobilizzante
Si definisce tutore immobilizzante un presidio che agisce limitatamente al tronco od ai grandi segmenti scheletrici. Tale tutore è tipico di una condizione in cui l’Assicurato sia costretto a riposo assoluto o sia impossibilitato a deambulare liberamente o comunque non sia in grado di attendere autonomamente alle normali esigenze della vita quotidiana e/o alle occupazioni professionali.