4 app che aiutano i figli a raggiungere i loro traguardi

Imparare a gestire piccoli risparmi è un passo importante nel processo di crescita dei nostri figli. La tecnologia aiuta a rendere semplice e piacevole questa attività, fondamentale per avvicinare i giovani a questa tematica, importante per il loro futuro. Vediamo insieme le migliori App che aiutano i ragazzi a raggiungere i loro piccoli traguardi.

In uno studio realizzato dalla web agency Officina31 su un campione di 100 ragazzi, solo il 12% ha dichiarato di non avere alcun risparmio, mentre il 38% afferma di avere più di € 500 da parte. L’indagine “I risparmiatori di domani”, condotta dall’istituto di ricerca Demia per Assogestioni sulla generazione dei Millenials (cioè i nati dopo il 1980) mostra come il 70% dei giovani preferisca condividere con i propri genitori le decisioni che riguardano i risparmi.

In questo post parleremo di:

Proprio in questa direzione vanno le App create per aiutare i giovani e le famiglie a gestire il denaro in modo consapevole e adeguato all’età del ragazzo. In quest’ottica la tecnologia si pone come prezioso strumento per sviluppare dialogo e collaborazione, aiutando a raggiungere obiettivi più o meno piccoli utilizzando il linguaggio dei giovani di oggi, abituati a essere quasi sempre “connessi”.

Ecco le più interessanti.

#1 BankMeApp

BankMeApp è un’applicazione gratuita per Android e iOS creata dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia. I ragazzi possono accedere in modo facile e intuitivo al proprio conto dallo smartphone, per aumentare la consapevolezza del valore del risparmio, imparando a gestirlo.

L’app è pensata sia per i millennials che per i genitori; tramite la sezione “Teen” i primi richiedono una paghetta online alla famiglia che, grazie alla sezione “Parents”, può controllare i movimenti effettuati sul conto. Particolarmente interessante è la funzione “Salvadanaio”, che permette a genitori e figli di fissare piccoli obiettivi di risparmio da monitorare e raggiungere insieme.

BankMeApp rappresenta un valido strumento per aiutare i ragazzi ad imparare a gestire il denaro, sentirsi indipendenti e disporre di un conto online per effettuare piccoli acquisti nell’ambito di una crescente consapevolezza della gestione dei propri risparmi

#2 Gimme5

App per Android e iOS, Gimme5 è un servizio che permette di accumulare denaro senza vincoli a partire da un importo minimo di € 5 alla volta. È possibile attivare regole automatiche per risparmiare e invitare parenti e amici a contribuire al proprio piccolo progetto di risparmio grazie alla funzionalità “Sostenitore”.

Il denaro risparmiato grazie a Gimme5 confluisce in un fondo comune d'investimento gestito da AcomeA SGR (Società di Gestione del Risparmio), società indipendente da gruppi bancari. La App è gratuita ed è possibile richiedere il rimborso del capitale risparmiato al costo di € 1,00, indipendentemente dalla cifra rimborsata.

Grazie a questa App è inoltre possibile:

  • visualizzare l’importo totale del risparmio accumulato e investito secondo le modalità scelte durante la sottoscrizione iniziale
  • monitorare l’andamento dei risparmi nel fondo di investimento scelto
  • fissare piccoli obiettivi, che l’App aiuterà a raggiungere grazie ad aggiornamenti costanti e messaggi che inducano a continuare nel progetto di risparmio
  • sbloccare le funzionalità avanzate grazie all’ottenimento di badge correlati alle attività di risparmio effettuate

#3 MoneyTarget

MoneyTarget, app per iOS a pagamento, è un’applicazione made in Italy sviluppata per aiutare a risparmiare. È perfetta per i figli più grandi, in particolare negli anni dell’Università (LINK https://www.metlife.it/blog/famiglia/2016/come-scegliere-universita.html), quando per la prima volta vanno ad abitare da soli nella città dell’Ateneo o si trovano ad affrontare in autonomia spese più consistenti rispetto al passato. MoneyTarget distingue tra spese “Essenziali”, come per il cibo e le bollette, e quelle per lo “Stile di vita”, come aperitivi, uscite con gli amici, shopping, ecc. indicando quali voci ridurre o eliminare per rientrare nel proprio budget mensile.

#4 Chip

Anche Chip è un’applicazione rivolta ai millennials, in qualità di supporto nella gestione consapevole dei propri risparmi. L’App tiene monitorati i risparmi e, quando questi raggiungono una soglia stabilita in fase di attivazione del servizio, li convoglia in un fondo separato. Inoltre avvisa quando il conto sta per andare “in rosso”, ovvero quando le spese sono maggiori degli accrediti e attiva un algoritmo risparmiatore che induce a mettere da parte un importo pari a quello del debito accumulato.

Ad oggi è disponibile solo nel Regno Unito, ma il successo che sta riscontrando fa supporre che presto sarà possibile scaricarla anche negli altri Paesi: tienila d’occhio!

Conclusioni

I giovani sono propensi all’uso delle tecnologie digitali in ambito bancario? Un recente studio del CCG Catalyst Consulting Group sembra confermare questa tendenza. Il mobile wallet, portafoglio elettronico gestito via smartphone, rivoluziona il concetto di gestione finanziaria che diviene ora alla portata di tutti, giovanissimi compresi. Il 64,7% dei ragazzi intervistati afferma di essere interessato agli strumenti che permettono di tenere sotto controllo le proprie transazioni e il 50,4 % controlla quotidianamente online l’andamento dei propri risparmi. Dallo studio emerge anche come le richieste dei giovani nei confronti delle app per risparmiare siano orientate verso una sinergia tra semplicità di utilizzo, design intuitivo e possibilità di integrare diverse funzioni.

Libera Mente
Proteggi il futuro dei tuo cari con la polizza vita facile e conveniente a partire da 8€ al mese
Fai un preventivo