Come prestare soccorso in caso di incidente stradale

In caso di incidente stradale, è necessario mantenere la calma e seguire tutti gli step in modo meticoloso, per salvaguardare la sicurezza tua e delle persone coinvolte. Ecco cosa fare.

L’articolo 189 del Codice della Strada riporta le norme di comportamento in caso di incidente. Al punto 1 si può leggere quanto segue:

L'utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, ha l'obbligo di fermarsi e di prestare l'assistenza occorrente a coloro che, eventualmente, abbiano subito danno alla persona.

Sono inoltre previste delle sanzioni nei confronti di chi non ottempera agli obblighi di legge, con una proporzionalità legata alla tipologia di danno prodotta dall’incidente.

La natura delle sanzioni è indicata nel testo, ai punti 5 e 6:

Chiunque (…) non ottempera all'obbligo di fermarsi in caso di incidente, con danno alle sole cose, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 296 euro a 1.183 euro. In tale caso, se dal fatto deriva un grave danno ai veicoli coinvolti (…) si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da quindici giorni a due mesi, ai sensi del capo I, sezione II, del titolo VI.

Chiunque (…) in caso di incidente con danno alle persone, non ottempera all'obbligo di fermarsi, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre anni (…)

Mettendo da parte le sanzioni, che ovviamente dovrebbero rappresentare un deterrente per evitare che i cittadini agiscano in modo inadeguato, è necessario capire come comportarsi durante un incidente.

Vediamo insieme come prestare soccorso in caso di incidente.

Controlla i danni a persone e cose

Gli incidenti non sono tutti uguali, e i danni da esso provocati possono essere ingenti o superficiali.

Ad esempio, se nel traffico di una città non riesci a frenare in tempo e tamponi, da dietro, la vettura che ti precede, devi ovviamente scendere dall’auto e verificare i danni prodotti, ma è probabile che non sia così grave e che possa, di conseguenza, essere risolta in modo veloce, seguendo tutta la procedura prevista dalla legge e che ti illustreremo nel prosieguo di questo articolo.

Se, invece, l’incidente è stato violento, allora la tua attenzione deve essere rivolta prima di tutto alle persone coinvolte, e solo in un secondo momento alle cose e alle auto.

 

Polizze infortuni e salute
Accesso alle migliori cure per te e i tuoi cari. Scegli una polizza per stare sereno a partire da 9,40 €/mese
Scopri le polizze

Chiama le forze dell’ordine e un’ambulanza

È preferibile chiamare le forze dell’ordine in caso di incidente, in modo da consentire al personale addestrato di seguire tutti gli step in modo accurato e professionale. Fino al loro arrivo, non spostare i veicoli coinvolti, perché renderesti impossibile accertare le dinamiche e le responsabilità dell’indicente.

Purtroppo, capita molto spesso che a causa di un piccolo incidente con danni davvero minimi, scoppino degli alterchi tra le parti coinvolte, sfociando in risse o peggio. In questo caso è preferibile avere le forze dell’ordine presenti sul luogo dell’incidente.

Se la situazione dovesse essere molto grave, e ne hai la possibilità, chiama un avvocato che possa affiancarti in questo momento complicato.

Se l’incidente ha provocato feriti, invece, devi chiamare immediatamente una ambulanza al 118, in numero unico dell'urgenza ed emergenza Sanitaria, attivo h24. A volte, l’arrivo tempestivo dei paramedici può salvare vite umane, quindi non perdere tempo, chiama immediatamente. 

Scatta delle foto alle auto e alle cose coinvolte

Per avere una documentazione completa da fornire alle forze dell’ordine e al perito assicurativo, provvedi subito (se puoi) a scattare alcune foto alle auto e alle cose coinvolte.

Cerca di essere quanto più preciso possibile, fotografa tutti i danni riportati dalle vetture o dalle cose, la strada dove si è svolto l’incidente, eventuali elementi esterni che possano aver compromesso la guida della vettura, come ad esempio una macchia di olio, oppure una buca, un oggetto sulla carreggiata, e così via.

Controlla gli estremi dell’assicurazione RCA

Dopo un incidente automobilistico è necessario prendere gli estremi dell’assicurazione, in modo da poterli fornire alla propria compagnia e predisporre l’azione da parte dei periti.

I dati dell’assicurazione non sono più esposti sull’auto, quindi dovrai chiederli all’altra persona coinvolta.

Qualora una delle auto coinvolte ne fosse sprovvista, allora non hai altra scelta che chiamare le forze dell’ordine, che prenderanno i provvedimenti del caso. Qualunque cosa accada, non accettare denaro né proposte alternative da parte del responsabile dell’incidente, con l’obiettivo di risolvere bonariamente la situazione.

incidente stradale

Compila il CID

Il CID, acronimo di Convenzione indennizzo diretto, è quello che noi comunemente chiamiamo constatazione amichevole. Si tratta, essenzialmente, di un modello da compilare subito dopo un sinistro, indicando, come riportato nella pagina Wikipedia, questi dati:

  • nomi degli assicurati;
  • targhe dei due veicoli coinvolti;
  • nomi delle compagnie;
  • descrizione delle modalità dell'incidente;
  • data dell'incidente;
  • firma dei due assicurati o firma del conducente o assicurato in caso di disaccordo sulle modalità dell'incidente.  

Compilando correttamente il modulo sarà possibile, per i periti delle compagnie assicurative, valutare l’entità del danno provocato.

In caso d’incidente, quindi, è necessario provare a salvaguardare la tua sicurezza e quella delle persone coinvolte. Fai attenzione, cerca di mantenere la calma e chiedi il supporto di personale qualificato, in modo da non mettere in pericolo te stesso e gli altri con mosse azzardate o dettate dalla paura e dall’ansia del momento.