Skip Navigation

Risposte alle domande frequenti

Tutto quello che devi sapere sulle polizze abbinate a mutui e finanziamenti
Come funziona la polizza?

La polizza viene stipulata contestualmente alla richiesta di un contratto di finanziamento. Si tratta di un programma assicurativo creato su misura per il prodotto a cui si sta aderendo presso l’Istituto di credito.
La polizza prevede una gamma di garanzie più o meno ampia. Le più comuni sono: decesso, invalidità permanente totale, malattia grave, inabilità temporanea totale, ricovero ospedaliero, perdita involontaria di impiego.

Le garanzie individuano i casi in cui il cliente ha il diritto a ricevere la somma di denaro che potrà utilizzare per restituire alcune rate, in caso di eventi che hanno natura “temporanea” (ad esempio un ricovero per un infortunio), o l’intero debito residuo (ad esempio in casi di decesso dell’assicurato).

Le polizze stipulate da marzo 2016 in poi,  prevedono più pacchetti di garanzie differenziati in base alle esigenze e tipologia del cliente come ad esempio, la condizione lavorativa dichiarata al momento dell’adesione.

La polizza è obbligatoria?

Per mutui e prestiti la polizza non è obbligatoria e ciascun cliente può scegliere liberamente se attivarla al momento della richiesta del contratto di finanziamento.
Questo tipo di polizze rappresentano una tutela per chi ha richiesto il finanziamento e i suoi familiari perché evita loro di incorrere nell’impossibilità di ripagare il debito e mettere a rischio beni importanti, come ad esempio la casa.

Per tipi di finanziamenti specifici come la cessione del quinto dello stipendio e la cessione del quinto della pensione (CQS e CQP), la legge (D.P.R. 180/1950) prevede invece l’obbligo, per i lavoratori dipendenti, di una polizza assicurativa caso morte e per la perdita del posto di lavoro, mentre, nel caso dei pensionati, la sola copertura caso morte.
In questi casi la polizza viene stipulata e pagata dalla società finanziaria che eroga il finanziamento, come garanzia della restituzione del capitale, qualora la persona che l’ha richiesto non potesse ripagarlo, in seguito a decesso o perdita del lavoro il cui stipendio costituiva la garanzia del prestito stesso.

In quali casi posso ottenere il rimborso delle rate o dell’intero finanziamento?

Gli eventi da cui la polizza protegge possono essere diversi. Questi sono elencati all’interno della documentazione contrattuale che descrive le “garanzie” incluse nel programma assicurativo (ovvero gli specifici casi in cui si avrà diritto ai benefici dell’assicurazione).

In generale, per gli eventi più gravi, come l’invalidità permanente totale, la morte o l’insorgenza di una malattia grave, la polizza eroga una somma di denaro, pari all’importo ancora dovuto alla banca o alla finanziaria al momento in cui l’evento si verifica, che può essere usata per ripagare il debito.

Per gli eventi che generalmente  hanno natura“transitoria”– come il ricovero in ospedale, la perdita del posto di lavoro, o l’inabilità temporanea totale – la polizza offre  somme pari alle rate in scadenza nel periodo di difficoltà. Ad esempio, se si è stati ricoverati per 3 mesi, la polizza potrebbe restituire l’equivalente di 3 rate mensili.

Ciascuna polizza ha i propri massimali in termini di numero di rate (ad esempio, 6 mesi o un anno)  o importo massimo che può essere pagato nell’arco della durata della polizza o dell’annualità. Se hai già una polizza attiva con MetLife, puoi verificare le tue condizioni consultando la lista delle condizioni di polizza ed identificando la tua in base al numero che inizia con “CL”.

Non ricordo le garanzie della mia polizza. Come faccio a recuperare le condizioni?

Oltre alla documentazione ricevuta alla stipula del mutuo o del prestito, dovresti aver ricevuto una lettera di benvenuto per riepilogare le caratteristiche della tua polizza (garanzie, durata, scadenza ecc.).
Se non la trovi e hai già una polizza attiva con MetLife, puoi verificare le tue condizioni consultando la lista delle condizioni di polizza ed identificando la tua in base al numero che inizia con “CL”.

Quanto tempo ci vuole per ottenere il pagamento dell’indennizzo cui ho diritto in caso di sinistro?

I tempi di lavorazione dipendono dal tipo di evento denunciato perché in base a questo variano anche i documenti da presentare (nel caso di cartelle cliniche, a volte, sono richiesti più giorni dagli istituti di cura per consegnarle). Se hai dubbi, qui trovi i documenti da inviare per denunciare un sinistro.
Per la perdita involontaria di impiego, ad esempio, in cui la documentazione è molto standardizzata, una volta ricevuta e verificata la completezza della documentazione e il diritto all’indennizzo, riceverai l’accredito sul tuo conto bancario entro 10 giorni.

Cosa succede se estinguo il finanziamento o il mutuo prima della scadenza prefissata?

All’estinzione del finanziamento, la polizza viene automaticamente disdetta a meno che tu non abbia fatto espressa richiesta di mantenerla attiva.
Non devi formalizzare alla compagnia la richiesta di cancellazione, perché questa viene trasmessa automaticamente dalla finanziaria alla compagnia di assicurazione in seguito all’estinzione del mutuo o del finanziamento. 

Il premio di cui non hai goduto (ovvero l’importo necessario per pagare la polizza nel periodo che intercorre tra il giorno dopo quello in cui hai estinto il finanziamento e la data di fine finanziamento iniziale) viene restituito accreditandolo sul conto corrente bancario utilizzato per l’addebito delle rate del finanziamento. Se si utilizzano altre modalità di pagamento, la somma viene restituita con un assegno.

Quando posso acquistare la polizza?

La polizza viene acquistata insieme al finanziamento o al mutuo, presso la banca o la finanziaria che il cliente ha scelto. Il premio viene normalmente inserito
nella rata periodica con cui viene restituito il prestito o il mutuo.

Come faccio a chiedere il rimborso delle rate dovute in caso mi capitasse uno degli eventi previsti dalla polizza?

Verifica prima sul fascicolo informativo della polizza se il tuo caso rientra nella lista delle garanzie. Se hai smarrito il tuo fascicolo, puoi recuperare la documentazione cercando il codice della tua convenzione su questa pagina (inizia con "CL") .
Una volta accertatoti di questo, visita la sezione dedicata ai sinistri, in cui trovi le istruzioni per inviare la richiesta alla compagnia ed i moduli ed i suggerimenti per effettuare la denuncia in modo completo ed ottenere rapidamente l’indennizzo a cui hai diritto.

Quanto dura la polizza che ho stipulato?

La polizza dura generalmente lo stesso tempo del contratto di finanziamento. per un periodo pari alla durata del contratto di finanziamento. Per alcune garanzie, è possibile che ci siano dei limiti di durata – ad esempio in base all’età dell’assicurato – che possono interrompere prima la copertura.

Ad ogni modo, ogni polizza ha le sue caratteristiche e, nella lettera di benvenuto che viene inviata dopo l’adesione e nella documentazione della polizza stessa, sono indicati tutti i dettagli sulla durata della copertura. Inoltre, puoi verificare le tue condizioni consultando la lista delle condizioni di polizza ed identificando la tua in base al numero che inizia con “CL”.