Che fare se ti accorgi di aver perso il cellulare

Il furto del cellulare provoca una sensazione di ansia. L’idea di restare isolati e non poter comunicare, oltre alla perdita di file privati, non è certo piacevole. Basta mantenere la calma e mettere in pratica semplici azioni per limitare i danni di un furto del cellulare.

Che tu abbia smarrito il telefono dimenticandolo da qualche parte o che te l’abbiano rubato o che tu abbia subito una rapina, prima di tutto è buona norma conoscere le impostazioni di Privacy e di Controllo Remoto del Dispositivo attraverso i nostri account (o “profili”) Google e/o iCloud. Infatti, se utilizziamo servizi o applicazioni di Google (es. Gmail, Google Play...) o di Apple (es. iTunes, Apple Store...), significa automaticamente che abbiamo un nostro account personale presso queste aziende, accessibile tramite username e password. Una volta entrati nelle impostazioni, sezione Privacy e Controllo Remoto del Dispositivo, potremo informarci sulle modalità di localizzazione del nostro smartphone.

#1 Blocca la scheda

Se ti accorgi di aver perso il cellulare, blocca subito la tua scheda telefonica (SIM card), per evitare che il credito residuo venga utilizzato da altri per fare chiamate, mandare SMS o navigare su Internet. Sul sito web del tuo operatore telefonico trovi le istruzioni per attivare la procedura. Sul sito di Altroconsumo trovi una sintesi, che riporta le indicazioni relative a TIM, Vodafone e Wind - Tre.

#2 Denuncia ai Carabinieri il furto del cellulare

Bloccare il telefono rubato è il primo passo in caso di furto del cellulare. Seguirà la denuncia di smarrimento. Basta compilare il modulo che trovi nel sito ufficiale dei Carabinieri.

Puoi recarti presso il Comando della tua città, oppure optare per la denuncia online del furto del cellulare. Nei siti web di Polizia di Stato e Carabinieri è, infatti, presente un modulo da compilare e inviare appena ti accorgi dello smarrimento del telefono. Si tratta del servizio di denuncia vi@ web, corsia preferenziale di servizi al cittadino. La denuncia online andrà poi formalizzata presentandosi entro le 48 ore successive presso un ufficio delle Forze dell’Ordine.

 

Pronto, Protetto... Via!
Lavori, ti diverti e viaggi anche all'estero sempre al sicuro dagli infortuni, con soli 9,40€ al mese
Scopri i vantaggi

#3 L’importanza del numero IMEI

Nei documenti che dovrai compilare in caso di furto o smarrimento del cellulare, verrà chiesto di indicare il numero IMEI. Si tratta di una sequenza di cifre che identifica in modo univoco un dispositivo di telefonia mobile. Quando questo viene sottratto o perso, basta abbinare un documento che ti identifichi come il proprietario del telefono. In questo modo sarà impossibile a terzi il suo utilizzo, anche se provassero a cambiare la SIM card.

- Il codice IMEI di Android

Basta digitare *#06# per far comparire sullo schermo di un dispositivo Android il codice IMEI. Oppure puoi cliccare su Impostazioni > Informazioni sul dispositivo > Stato. Fallo subito e segnalo in agenda! Se invece non sei in possesso del telefono, dovrai risalire al numero IMEI attraverso l’account Google collegato al cellulare Android. Accedi a Google e clicca su “Android”.

- Il Codice IMEI di Apple

Per visualizzare l'IMEI di un dispositivo Apple (anche se perso o rubato) bisogna collegarsi alla pagina di supporto del profilo personale e accedere con le credenziali dell’ID Apple associato allo smartphone. Si aprirà la finestra “I miei prodotti”, con il codice IMEI di tutti i tuoi dispositivi.

#4 Le App che ti aiutano in caso di furto del cellulare

Hai smarrito il cellulare? Esistono App molto utili in caso di furto del telefono. Ad esempio Android Lost (per dispositivi Android). App gratuita, permette di prendere il controllo del dispositivo da remoto, semplicemente accedendo al sito dell’applicazione con il tuo account Google. È ritenuta una delle migliori app per Android, in virtù delle sue molteplici funzioni. Permette, infatti, di scattare foto, ricevere un avviso qualora venga cambiata la SIM card, accedere alla lista delle chiamate, eliminare il contenuto della scheda SD e camuffare l’App in modo che non sia possibile a terzi individuarne facilmente la presenza sul cellulare rubato.

Apple propone l’App Trova il mio iPhone, che permette di localizzare su una mappa il dispositivo perduto, bloccarlo a distanza, farlo suonare a volume alto per due minuti (anche se è attiva la modalità silenziosa), cancellare tutti i dati e far comparire un messaggio sullo schermo. È però necessario aver abilitato la modalità “Trova il mio iPhone” nelle impostazioni iCloud.

Conclusioni

Basta davvero poco per proteggere i tuoi dati personali: semplici precauzioni da mettere in atto prima di un furto del cellulare e rapide procedure da compiere qualora se ne sia verificato lo smarrimento. Rappresenta, infatti, un oggetto importante, che non solo va protetto dagli hacker informatici, ma anche da una possibile perdita.

Se ti hanno rubato il cellulare ecco quello che devi fare:

  • bloccare la SIM;

  • denunciare il furto ai poliziotti o ai carabinieri;

  • recuperare il codice IMEI per impedire l’utilizzo del tuo dispositivo;

  • usare un’app per bloccare il telefono e cancellare i dati da remoto.