Una finanziaria, il lavoro che non c’è più e l’assicurazione al momento giusto: la storia di Giancarlo.

Chiedere un finanziamento è sempre più semplice, ma bisogna fare attenzione e proteggere la propria quotidianità perché a volte, la vita, ci può mettere di fronte a degli imprevisti.

 “Ho lavorato in farmacia per 25 anni, ma poi sono andato incontro a una malattia come il diabete e ho perso il lavoro”. Incomincia così il racconto di Giancarlo, un cliente MetLife che ha deciso di condividere la sua storia. Giancarlo, in tempi non sospetti, aveva chiesto un prestito che si è però trovato a dover rimborsare senza avere più uno stipendio fisso. “Il rischio è di dover utilizzare i propri beni per ripagare la finanziaria, quando purtroppo non si può pagare più quell’importo”, dice amaramente Giancarlo.

Per fortuna, però, il suo prestito era tutelato da MetLife con un’assicurazione che lo ha coperto proprio dall’eventualità che meno s’aspettava: la perdita del lavoro.

Come MetLife ha tutelato la perdita involontaria dell’impiego

“Avevo chiesto un prestito attraverso una finanziaria che era anche partner di MetLife. Quando ho perso il lavoro immediatamente mi sono messo in contatto con il gestore del mio debito per comunicare che avevo difficoltà con le rate. Mi hanno detto che c’era un’assicurazione collegata al finanziamento proprio con MetLife, che all’epoca non conoscevo come compagnia. Mi sono allora messo in contatto con MetLife, così come mi hanno detto di fare, per inoltrare la pratica e vedere se potevo ottenere la copertura assicurativa per ripagare il prestito”.

“Ho preparato tutta la documentazione in modo veloce ma accurato – continua Giancarlo – e MetLife ha valutato la mia pratica in tempi brevi e mi ha subito erogato le rate. Per di più ho scoperto che avevo anche un’altra copertura assicurativa per un precedente prestito che avevo chiesto sempre con la stessa finanziaria e per il quale non avevo chiesto il rientro della parte assicurativa e MetLife mi ha erogato anche questa”.

Giancarlo ha ottenuto il rimborso del prestito e oggi consiglia MetLife agli amici

Grazie alla sua assicurazione, una parte del prestito di Giancarlo è stato subito rimborsata: “Ora sto aspettando l’invalidità dall’Inps che speriamo mi venga riconosciuta, perché in questo caso potrei eventualmente chiedere una ulteriore copertura assicurativa, quella per la mia malattia. Grazie a questo importo potrei evadere completamente il mio prestito e ricominciare una vita normale”.

“MetLife è stata molto sollecita e mi sono complimentato con chi ha seguito la pratica. Mi sono trovato benissimo. Purtroppo tutti e due gli importi non sono stati sufficienti a ripagare per intero il prestito, ma diciamo che MetLife è stata molto precisa e comprensiva, ho notato anche un lato umano, oltre il lato tecnico, che è molto importante.

MetLife è un’assicurazione che consiglierei a chiunque, se avessi avuto un po più stabilità economica, avrei sicuramente comprato una polizza con voi”.

Chi ama protegge
Scopri come una polizza può aiutarti a costruire il progetto di vita insieme al tuo partner con facilità e responsabilità
Scopri le polizze