Un incidente sul lavoro, ma senza pensieri: la storia di Arturo

Una buca nascosta, una caduta e poi quella brutta frattura. Così Arturo è stato costretto a mettere il gesso e sospendere le sue attività. Nella piccola sfortuna, però, una grande fortuna: aver pensato alla tutela personale con una polizza MetLife che gli ha permesso di gestire l’incidente senza pensieri. Ecco come.

“Ero in servizio per il mio lavoro e stavo scendeno dal furgone per fare un intervento ma non mi sono accorto che proprio sotto il gradino del mio mezzo c’era una buca: con il piede sono finito dentro la buca, sono caduto dall’altra parte e mi sono fratturato un piede”.

Un incidente sul lavoro, quello di Arturo, fastidioso e impattante per la sua vita professionale: un mese di gesso e un po’ di riabilitazione lo hanno costretto a interrompere le sue attività per un bel pezzo. Un bel guaio per i suoi clienti e i collaboratori.

“Ho avuto un gesso con relativo fermo lavorativo – ha continuato Arturo – ed è stata una fortuna aver avuto l’assistenza di MetLife”.

Perché fare un’assicurazione infortuni?

“Avevo stipulato una polizza infortuni perché, arrivato a metà della mia vita – ho 53 anni – non avendo altre coperture, ho pensato che fosse arrivato il momento di investire un po’ sulla sicurezza, anche per la mia famiglia, di fare un’assicurazione, insomma. Ripeto, avendo una famiglia, devo pensare anche a loro. Così ho cercato un po’ di informazioni e ho deciso di fare un’assicurazione personale con MetLife per coprire la mia incolumità, con l’intenzione di estenderla poi a tutta la famiglia”.

Quella di Arturo è una esigenza comune a molti professionisti o piccoli imprenditori che non hanno tutele specifiche: nel momento in cui si dovessero trovare nelle condizioni di dover sospendere forzatamente le attività lavorative, hanno sempre un danno, oltre che personale, anche economico al quale far fronte.

In tutti questi casi una polizza infortuni di MetLife, come Pronto, Protetto... Via! indennizza, oltre all’eventuale ricovero e al gesso, anche la convalescenza a casa, sostenendo e facilitando la gestione di un momento di difficoltà.

Ho trovato un’ottima cordialità e un ottimo servizio, quindi non mi posso lamentare. È stato importantissimo contare su questo aiuto in un momento di difficoltà.

Come MetLife ha aiutato Arturo a tornare presto in forma

“L’incidente si è verificato dopo 6 mesi dall’attivazione della polizza – specifica Arturo – una piccola fortuna nella sfortuna”, dichiara sorridendo, e specificando che ora intende estendere la polizza anche a tutta la sua famiglia.

“Nel concreto, sono stato aiutato con spiegazioni specifiche e dettagliate e mi hanno indirizzato praticamente sul da farsi e su come mi dovevo muovere per ottenere gli indennizzi. Ho trovato un’ottima cordialità e un ottimo servizio, quindi non mi posso lamentare. È stato importantissimo contare su questo aiuto in un momento di difficoltà”.

Grazie al sostegno, gli indennizzi sono stati erogati in pochissimo tempo e Arturo ha potuto recuperare più tranquillamente la piena funzionalità del piede fratturato.

“Consiglierei MetLife a amici e parenti perché mi sono trovato bene e ho avuto giuste indicazioni nel momento giusto. Mi sembra opportuno farlo sapere anche a miei conoscenti che vogliono fare questa esperienza di tutela personale e familiare. Ho trovato gentilezza e cortesia”.

Pronto, Protetto... Via!
Lavori, ti diverti e viaggi anche all'estero sempre al sicuro dagli infortuni, con soli 9,40€ al mese
Scopri i vantaggi