5 consigli per viaggiare con il cane senza problemi

Viaggiare con un animale domestico al seguito è un tipo di vacanza sempre più diffuso tra i turisti italiani.

Preparare un viaggio con fido significa pensare anche al suo benessere. Ecco cosa mettere in valigia

Un trend riconosciuto dai professionisti del settore turismo che sempre di più mettono a disposizione strutture e servizi per le persone che viaggiano con il cane o con il gatto.

Secondo i dati di Assalco, infatti, il 74% dei turisti che viaggiano con animali ha riscontrato un miglioramento nella quantità di hotel pet-friendly e nei servizi offerti per loro dalle strutture italiane rispetto a 5 anni fa.

Le raccomandazioni del Ministero per viaggiare con il cane

A testimonianza di quanto la questione sia diffusa e sentita, il Ministero della Salute ha diffuso un vademecum in cui sono illustrate le buone norme da seguire per viaggiare con il cane in sicurezza.

Tra le raccomandazioni del Governo, c’è l’invito a:

  • Scegliere strutture e attività pet friendly
  • Visitare un veterinario prima di partire per un check up completo e un parare professionale sul viaggio.
  • Informarsi in merito alle leggi vigenti nella località di destinazione in merito al trasporto di animali
  • Provvedere all’occorrente per il tuo cane.

Vediamo nel dettaglio come prepararsi a viaggiare con Fido in sicurezza e tranquillità.

Alberghi e strutture per cani: scegliere la destinazione

Secondo l’ultima indagine di Tripadvisor  il 47% dei viaggiatori ha difficoltà a trovare una sistemazione pet-friendly.

Tuttavia con una ricerca sul web è possibile trovare e comparare prezzi di molte strutture che offrono un ricovero sicuro e adatto anche ai cani.

Fra i siti di settore più utilizzati:

Oltre alle strutture ricettive, anche spiagge e campeggi che accolgono cani sono oggi sempre più gettonati da viaggiatori e professionisti del settore, e la loro reperibilità online è per questo semplice e immediata.

Per trovare le spiagge dove sono ammesi i quattrozampe puoi visitare:

  • Homeaway
  • Petpassion blog, che ha pubblicato un articolo che raccoglie le maggiori spiagge in Italia divise per regione
  • Dogwelcome che raccomanda di consultare le proprie liste prima di partire () perché a seconda delle ordinanze comunali la possibilità di accettare cani in spiaggia potrebbe cambiare.

5 consigli per viaggiare con il cane in sicurezza e tranquillità

#1. In vacanza con il cane: prima di partire

Dopo aver scelto la destinazione del tuo viaggio, recati dal tuo veterinario di fiducia per un check-up generale preventivo e per aggiornare il suo libretto sanitario.

Informati in merito alla situazione sanitaria del luogo in cui stai per recarti. Nello specifico, cerca di capire se il cane ha già effettuato i vaccini necessari e se è protetto con antiparassitari. Alcune zone d’Italia e del mondo sono infatti ritenute più pericolose di altre in particolare per il rischio leishmaniosi.

Ricorda di preparare anche il suo bagaglio. Prevedi un po' di spazio per la sua documentazione sanitaria, oggetti e farmaci d'uso abituale, cibo e snack per il viaggio. Oltre a guinzaglio e pettorina o collare non dimenticare la museruola, spesso necessaria per garantirsi l'ingresso su mezzi di trasporto e locali pubblici.

Se la destinazione del tuo viaggio si trova oltre i confini nazionali, cerca informazioni in merito alle normative relative al trasporto e alla circolazione con animali nella nazione in cui stai per recarti. Molte di queste informazioni sono disponibili sull’anagrafe canina.

#2. Prevedi per lui uno spazio idoneo nel quale possa riposare tranquillo durante il viaggio e fai delle soste.

Se ti sposti in auto, ricorda di programmare soste con cadenza regolare per permettergli di fare i propri bisogni, sgranchirsi le zampe e annusare, riducendo così un po' dello stress accumulato. Viaggiando in autostrada potrai fermarti nelle aree di sosta, magari scegliendo proprio uno dei 13 Autogrill che offrono, in Italia, servizi specifici per fido. 

Se ti trovi in città puoi fare una passeggiata in strada oppure scegliere una zona di sgambamento, spesso presente nei parchi cittadini, dove il tuo amico a quattrozampe potrà correre libero per un’oretta. Ricorda in ogni caso di portare con te il necessario per raccogliere le sue deiezioni e non lasciarlo “libero” di farla ovunque perché sporcare le città è reato

Non dimenticare mai di portare con te dell'acqua e una ciotola per somministrargliela con regolarità. I cani infatti hanno bisogno di bere regolarmente e quando sono ansiosi o stressati per qualche motivo tendono a disidratarsi maggiormente, a causa dell'iperventilazione.

Se il tuo cane è di natura tendenzialmente ansiosa prima di partire stabilisci con il veterinario la più idonea terapia da adottare per ridurre questo sintomo. In pochissimi casi, solo in occasione di comprovate fobie, sarà necessario somministrargli dei farmaci. Quasi sempre, infatti, l'ansia si riduce con una serie di comportamenti da adottare nei confronti dell'animale.

#3. Se viaggi all'estero con il cane

Avrai forse già sentito parlare del passaporto per cani, un documento necessario che permette di portare con te il cane in alcuni Paesi dell'Unione Europea e non.

Secondo il Regolamento (UE) 576/2013 del Parlamento europeo del 12 giugno 2013 [] per il transito non commerciale di animali d'affezione il passaporto è necessario e deve contenere dati anagrafici e un elenco delle visite mediche e vaccinazioni effettuate.

In Italia il passaporto canino è rilasciato su richiesta del proprietario dell'animale dai servizi veterinari dell'Azienda Sanitaria Locale ().

Oltre al passaporto, il Parlamento europeo ha stabilito che il cane deve avere obbligatoriamente il tatuaggio di riconoscimento (se apposto prima del 2011) oppure il microchip di identificazione

Per viaggi all'estero sono obbligatorie inoltre le vaccinazioni contro l'echinococco multilocularis e la rabbia ed è necessario ricordare che in alcuni Paesi è proibito l'ingresso a specifiche razze canine, considerate pericolose ().  

Come vedi viaggiare e prendersi cura di un animale sono due esigenze che si possono tranquillamente conciliare. Per essere sempre al cento per cento però hai bisogno anche di affrontare gli imprevisti con serenità. Proprio per proteggere chi vive una vita attiva come la tua, MetLife ha pensato delle soluzioni che ti offrono un sostegno pratico ed economico negli imprevisti. Per continuare a goderti le cose che contano davvero.

#4. Cani in aereo: si vola verso nuove tendenze

Alcune compagnie, come l'americana Delta, hanno da poco scelto di non imbarcare più cani e gatti nella stiva, accettandoli a bordo in compagnia dei proprietari. Questo per limitare al massimo il trauma del viaggio, molto difficile da superare per animali di ogni tipo.

Ogni compagnia aerea possiede una propria policy in merito all'imbarco di animali, è quindi opportuno contattare il servizio clienti prima del viaggio chiedendo informazioni a riguardo. Alcune di esse permettono l'imbarco di animali di piccola taglia in trasportini, a volte, proprio come nel caso delle valigie, di misure specifiche. 

Prima di un viaggio in aereo è comunque consigliabile evitare di nutrire l'animale per le sei ore precedenti alla partenza, e razionare la somministrazione d'acqua in piccole dosi.

Evitare sempre di lasciare museruola e guinzaglio nel kennel (trasportino), preoccupandosi piuttosto di rivestirne il fondo con una coperta o altri materiali assorbenti. L'imbarco in stiva è assolutamente sconsigliato per cani anziani o soggetti a particolari patologie [].

#5. Kit di pronto soccorso veterinario: indispensabile in viaggio

È un aspetto ancora spesso trascurato eppure molto importante. Lontani da casa, specialmente all'estero, potresti avere difficoltà nel reperire tempestivamente uno studio o una clinica veterinaria in caso di necessità.

Per questo possedere un kit di pronto intervento per il tuo cane potrebbe rivelarsi davvero importante. Kit completi sono facilmente reperibili online, anche a prezzi contenuti: una spesa decisamente utile per viaggiare con il cane in maggiore sicurezza.

Un kit ben fornito solitamente comprende:

  • Disinfettante e acqua ossigenata. Quest'ultima utile in caso di avvelenamento per stimolare il rigetto del veleno ingerito.
  • Garze sterili e cerotti adesivi
  • Forbici con punta arrotondata e pinzette per forasacchi e zecche
  • Guanti in lattice
  • Termometro
  • Collare elisabettiano
  • Ghiaccio secco per colpi di calore
  • Siringhe, soprattutto per somministrare farmaci e cibi liquidi

Non dimenticare di portare con te un biglietto da visita con il contatto del tuo veterinario e i numeri utili di cliniche e strutture da contattare in caso di emergenza.

Se il tuo cane soffre il mal d'auto esistono farmaci e rimedi naturali in grado di aiutarlo durante lunghi viaggi in macchina. Ti basterà comunque prestargli un po' di attenzioni (e di coccole!) per evitare i sintomi più blandi, e goderti meglio la vacanza insieme al tuo amico a quattro zampe.

Buon viaggio!

 

Sei sempre al massimo dell'energia?
Se ami vita attiva, viaggi e sport ecco le polizze ideali per non farti rallentare dagli imprevisti. Da soli €9,40 al mese
Scopri le soluzioni per te