Si torna al lavoro: in casa o in ufficio voglia di sicurezza

Dopo le meritate vacanze è tempo di riprendere la propria attività: dovunque si trovi il proprio ufficio, la nuova normalità necessita di protezione. Ecco le polizze vita e infortunio più adatte. 

Archiviata la seconda estate in tempo di pandemia, nel corso della quale si è iniziata a respirare una “nuova normalità” fatta di mascherine a portata di mano e di green pass a portata di smartphone, il ritorno al lavoro si caratterizza per un ancora diffuso utilizzo dell’home working

Secondo i dati dell’[1] Osservatorio sullo Smart Working del Politecnico di Milano, nel 2020 il lavoro agile ha coinvolto 6,58 milioni di persone: un esercito di lavoratori che rappresenta circa un terzo dei dipendenti italiani, oltre dieci volte più dei 570mila censiti nel 2019. Il lavoro da casa è quindi diventato una “nuova normalità” a cui né dipendenti né aziende sembrano voler rinunciare, tanto che coloro che lavoreranno almeno in parte da remoto, saranno complessivamente 5,35 milioni. Anche nel settore pubblico, dove 3,2 milioni di dipendenti devono rientrare in presenza secondo quando stabilito da un decreto firmato dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, il lavoro agile non scomparirà del tutto tanto che si sta lavorando a una regolazione normativa dello smart working.  

 

Casa/ufficio: un luogo sicuro?

Nell’immaginario collettivo la propria casa è il luogo sicuro per definizione, un posto nel quale rifugiarsi e trovare conforto e protezione dai pericoli esterni. Da qualche tempo è diventato anche ufficio, palestra, cinema, scuola. Ma siamo certi che fra le mura domestiche la sicurezza sia la regola? Secondo i dati resi noti da [2] Eurosafe sono 3,2 milioni gli italiani che subiscono un incidente domestico e di questi 1,7 milioni devono ricorrere alle cure di un pronto soccorso. Ovviamente, se la propria casa ospita contemporaneamente una ipertecnologica postazione di lavoro, un asilo nido e un parco giochi, aumenta la possibilità che una banale disattenzione si trasformi in infortunio. 

Anche chi è tornato in azienda e ha ripreso la solita routine caratterizzata dal classico tragitto casa-lavoro è chiamato a fare i conti con gli imprevisti. Secondo l’Inail gli infortuni riconosciuti sul lavoro sono stati 375.238, di cui quasi 50 mila (circa il 13%) avvenuti “fuori dell’azienda”, ovvero con “mezzo di trasporto” o “in itinere”, nel tragitto di andata e ritorno. 

Le conseguenze? Che siano un ricovero, la convalescenza o una semplice gessatura, un infortunio riduce la nostra auto sufficienza, rendendo ancora più difficile conciliare vita e lavoro, con tempi di recupero più o meno lunghi e costi imprevisti che pesano sul bilancio familiare.

Una polizza infortuni è un gesto di protezione verso sé stessi ma anche verso i nostri cari, specie se siamo l’unica fonte di reddito della famiglia. Ad esempio, con appena 16,80 euro al mese, Pronto Protetto Via Special di MetLife garantisce una somma giornaliera in caso di infortunio che copre le spese di ricovero, convalescenza e gesso oltre a una vasta gamma di servizi sempre inclusi, come il consulto medico telefonico 24 ore su 24, l’invio di un fisioterapista, infermiere o collaboratrice domestica direttamente a casa tua.  

Aggiungendo pochi euro la copertura può essere estesa a tutto il nucleo familiare. Se poi si deve tornare in ufficio e si vuole star tranquilli nel tragitto casa-lavoro, con soli 48,30 euro al mese si può scegliere l’opzione OnTheMove, espressamente studiata per chi si sposta con qualsiasi mezzo (auto, bici, mezzo pubblico) sia come conducente sia in veste di passeggero. Con questo piano si ha diritto al raddoppio della somma giornaliera per ricovero (da 100 a 200 euro) e al raddoppio della somma giornaliera per giorno di ingessatura (da 50 a 100 euro).

Per scoprire tutti i dettagli e fare un preventivo clicca qui

 

 

[1] Politecnico di Milano 

https://www.osservatori.net/it/ricerche/comunicati-stampa/smart-working-emergenza-covid19-new-normal

[2] Eurosafe 

https://www.eurosafe.eu.com/uploads/inline-files/Country%20update%20Italy_0.pdf

 

Protezione al lavoro e nel tempo libero
Con Pronto Protetto Via Special ricevi un aiuto economico concreto in caso di infortunio, per ridurre i disagi della convalescenza e dell'assenza da lavoro.
E con l'opzione HomeLover in caso di infortunio domestico le somme per ricovero raddoppiano.
Scopri i vantaggi