Rete Wifi di casa: come scoprire se qualcuno è entrato a nostra insaputa

La sicurezza della rete domestica spesso è trascurata: molti, per comodità, lasciano la rete aperta senza password, oppure ne usano una troppo debole. Ecco perché è importante proteggere la propria rete e come fare a scoprire se qualcuno ha hackerato la rete o ha provato a entrare.

Oggi per router e modem non passano più solo i computer, ma anche smartphone, tablet, console, stampanti. Perfino oggetti di uso comune e quotidiano come frigoriferi, lavatrici, lampade, possono essere collegati alla rete domestica per essere comandati a distanza. Dunque il router diventa, sempre di più, una via di accesso a casa tua ed è fondamentale chiudere bene le “porte” di ingresso e non trascurare la sicurezza.

Non averlo fatto prima può averti esposto a intrusioni esterne: come fare a scoprirlo?

 

Come analizzare la presenza di intrusioni

Introdursi nella tua rete wi-fi non è certo una operazione semplice, se si adottano le adeguate precauzioni. Viceversa, può diventare estremamente semplice se il modem o il router di casa non sono dotati di una chiave di sicurezza o di una password abbastanza forte. Peggio ancora se ne sono completamente privi. Per comodità o pigrizia a volte vengono disabilitate le protezioni e resa “libera” la connessione, ma questo, di fatto, espone a problematiche e rischi.

Ma come ci si accorge se è qualcuno è nella nostra rete wi-fi?

La maniera più semplice e intuitiva è attraverso l’interfaccia web del router.

La maggior parte degli apparecchi oggi in commercio non utilizza più software per la configurazione, dunque impostazioni e controlli possono essere effettuati tramite internet (browser).

Scrivendo l’indirizzo del router nella barra degli indirizzi (generalmente 192.168.1.1 o 192.168.0.1 ma per saperlo con precisione puoi cercare marca e modello del tuo router su internet e verificare qual è l’URL di riferimento), puoi navigare tra le diverse opzioni e scoprire i dispositivi che sono connessi. Una volta reperita la lista degli indirizzi IP sulla presenti sulla rete, da una semplice “conta” puoi verificare se sono tutti “autorizzati”, ovvero se si tratta di apparecchi di tua proprietà.

Se preferisci un’opzione più semplice, puoi decidere di utilizzare uno dei tanti software che svolgono questa attività per te.

Alcuni, estremamente semplici, in pochi click elencano le attività in essere sulla tua rete e il numero di dispositivi connessi, con annessi dati di identificazioni. Altri, invece, sono più complessi, forniscono dati più dettagliati e riescono anche a monitorare l’attività per diverse ore, perfino per giorni.

Ovviamente più sono complessi i software maggiori sono le competenze necessarie per interargirvi. Se decidi di scegliere uno di questi programmi, leggi attentamente le guide in linea o le indicazioni che vengono fornite sui siti dei produttori.

Quando nasce una nuova famiglia è sempre emozionante e il contratto telefonico è quello che più di altri “sa di casa”. Ora che sei nel tuo nuovo spazio, opta per la sicurezza globale e per garantire alla tua famiglia la piena tranquillità. Scegli l’assicurazione per il mutuo di MetLife che protegge la proprietà della tua casa.

Quali rischi si corrono se qualcuno entra nella rete wifi domestica

Non proteggere accuratamente la tua rete domestica può comportare diverse problematiche e la più frequente, ma anche la meno pericolosa, è un vistoso rallentamento nella connessione.

Chi vìola il tuo wi-fi, può farlo semplicemente per poter usare gratuitamente la linea dati e navigare senza fare contratti o pagare abbonamenti.

Tuttavia ci sono dei casi di persone che si collegano alla rete altrui per visitare siti di dubbia e illecita provenienza, oppure per effettuare download (illecito) di materiale coperto da copyright.

Esistono, però, rischi maggiori a cui potresti andare incontro: entrare in una rete domestica concede, potenzialmente, l’accesso anche a tutti i dispositivi ad essa collegati, compresi computer, hard disk, NAS, smartphone, tablet.

Sebbene violare molti di questi dispositivi sia un’attività da esperti, accedere a una memoria esterna collegata al tuo router è molto facile. Questo rende i dati memorizzati accessibili a chiunque entri attraverso il wi-fi.

I rischi maggiori, in questo caso, sono la possibilità di violazione dei dati bancari, attraverso i quali si potrebbero autorizzare operazioni senza il nostro consenso reale.

Conclusioni e consigli finali

Se questo scenario ti spaventa o se sei stato vittima di intrusioni sgradite, puoi correre ai ripari apportando poche, semplici, correzioni.

  • Innanzitutto, è fondamentale impostare una password di accesso per la connessione. Se è già presente, non limitarti a utilizzare quella che ti è stata fornita al momento dell’istallazione: cambiala e creane una personalizzata.
    Per farlo ti basta collegarti alle impostazioni del router (come spiegato in precedenza) e navigare nel menu cercando la voce corretta. Ogni marca ha una propria interfaccia, ma spesso esistono dei “wizard” che ti consentono di modificare i parametri base in pochissimo tempo.
  • È consigliabile che anche i dispositivi connessi alla rete contenenti dati importanti, come Nas e hard-disk, siano dotati di password di accesso. Anche se questo vuol dire doverla digitare ogni volta o doverla impostare su tutti gli apparecchi collegati.
  • Altra buona norma è non scegliere password facili da individuare e cambiarle spesso.

Scegli di utilizzare lettere maiuscole, minuscole, numeri e, se consentito dalle impostazioni, anche simboli; magari una combinazione di tutte e quattro le tipologie. Evita parole segrete che siano riconducibili a te o ai tuoi cari e parole segrete troppo semplici. Una password di 8 caratteri è lo standard minimo e più aumentano, meno sono le possibilità che qualcuno la vìoli.

Se ti manca l’ispirazione puoi anche ricorrere ad uno tanti servizi on-line che le generano casualmente. [1]

Infine ricordati di annotare la sequenza, possibilmente in forma cartacea e su più parti, e di tenerla lontana dal router o dal pc.

Fonti per questo articolo

[1] https://www.roboform.com/it/password-generator

Mutuo Vivo
Garantisci alla tua famiglia la serenità di pagare il mutuo anche in caso di gravi imprevisti
FAI UN PREVENTIVO