Bambini in auto: cosa cambia dal 2017

Viaggiare con bambini in auto significa aumentare più del solito il livello di sicurezza, sia per quanto riguarda lo stile di guida che i dispositivi e gli strumenti di cui dotarsi in viaggio.

Nuove norme in vigore dal 1 gennaio 2017, scopri cosa cambia per i bambini in auto.

Cosa prevede il Codice della Strada

Quando si tratta di sicurezza stradale, il testo da consultare è sempre il Codice della strada, che ci fornisce indicazioni molto utili e precise.

L'articolo 172, ad esempio, si riferisce a “Uso delle cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta per bambini”, e chiarisce alcuni punti molto importanti, tra cui questi due:

  •  I bambini con una statura inferiore ai 150 cm devono essere assicurarti al sedile con un sistema di ritenuta, ad esempio un seggiolino oppure un supporto che funga da rialzo;
  • I bambini non possono essere trasportati in un seggiolino rivolto verso il cruscotto, se questo è dotato di airbag, a meno che non sia stato disattivato.

Disattendere queste norme è rischioso per la sicurezza dei bambini, così come lo è l'acquisto di sistemi di ritenuta non omologati. 

Novità 2017 del codice della strada

Dal 1 gennaio di quest'anno c’è un aggiornamento al Codice della strada, in relazione al trasporto di bambini in auto.

Mentre in passato tutti i parametri e i riferimenti normativi si basavano sul peso, ora ha assunto un ruolo fondamentale l'altezza, in particolare nella scelta dei seggiolini per auto.

Infatti, con l'aggiornamento del 2017 si è passati da 125 cm a 150 cm l'altezza al di sotto della quale è obbligatorio l'utilizzo di sistemi di ritenuta. Per i rialzi, invece, resta l'altezza dei 125 cm, fino ad un massimo di 36 kg e 12 anni d'età.

Qual è il rischio nell'utilizzare sistemi di ritenuta non collegati all'altezza? Che la cintura potrebbe non aderire correttamente al petto e all'addome, e posizionarsi all'altezza del collo, e questo è molto pericoloso in caso di urto.

Le nuove indicazioni previste dal codice della strada riguardano, sostanzialmente, i produttori di seggiolini per bambini e sistemi di ritenuta per auto, ma è evidentemente che anche il consumatore finale che li deve acquistare ha bisogno di capire quali scegliere.

Seggiolini per auto e sistemi di ritenuta 2017

I dispositivi attualmente in commercio sono ancora regolamentari, ma se devi acquistarne uno oggi, ti consigliamo caldamente di controllare l'etichetta e verificare che sia omologato secondo le normative vigenti nel 2017.

Per essere sicuro, devi verificare che sia riportata la dicitura UN ECE R44 04 e UN ECE R129, che indicano gli ultimi aggiornamenti delle normative internazionali.

 

Pronto, Protetto... Via!
Lavori, ti diverti e viaggi anche all'estero sempre al sicuro dagli infortuni, con soli 9,40€ al mese
Scopri i vantaggi

Come scegliere i seggiolini per auto

Se viaggi con bambini in auto, devi per forza dotarti di seggiolini o rialzi, a seconda dell'età, dell'altezza e del peso.

Questi dispositivi si dividono in classi universali. La norma UN ECE R44 04 elenca le seguenti:

  • Gruppo 0: bambini fino a 10 kg;
  • Gruppo 0+: bambini fino a 13 kg;
  • Gruppo I: bambini tra i 9 kg e i 18 kg;
  • Gruppo II: bambini tra i 15 kg e i 25 kg;
  • Gruppo III: bambini tra i 22 kg e i 36 kg.

Per i sistemi ISOFIX, invece, esistono altre tabelle. Prima di vedere il dettaglio, forse è il caso di comprendere a cosa ci si riferisce quando si parla di ISOFIX.

ISOFIX è un sistema di fissaggio del seggiolino all'auto alternativo alle cinture di sicurezza tradizionali.

Consiste nell'utilizzo di agganci che vanno collegati direttamente al telaio dell'automobile, che però deve essere predisposta per ospitare un ISOFIX. Verifica quindi sul libretto della tua auto o presso il rivenditore se l'aggancio ISOFIX è presente.

Il sistema ISOFIX è suddiviso nelle seguenti classi, a seconda dell’altezza e del peso del bambino, e dell’orientamento del seggiolino:

Bambini posizionati nel senso di marcia

  • A (ISO/F3): altezza intera (72 cm), con un peso compreso tra i 9 e i 18 kg;
  • B (ISO/F2): altezza ridotta (65 cm), con un peso compreso tra i 9 e i 18 kg;
  • B1 (ISO/F2X): altezza ridotta (65 cm), con un peso compreso tra i 9 e i 18 kg;

Bambini posizionati in senso contrario alla marcia

  • C (ISO/R3): altezza standard (altezza, 68 cm), con un peso compreso da 0 a 13 kg e da 9 a 18 kg;
  • D (ISO/R2): altezza ridotta (altezza 68 cm), con un peso compreso da 0 a 13 kg e da 9 a 18 kg;
  • E (ISO/R1): altezza 60 cm, con un peso compreso da 0 a 10 kg e da 0 a 18 kg;

Per culle posizionate lateralmente, verso destra rispetto al senso di marcia

  • F (ISO/L1): per il trasporto di culla portatile, altezza 60 cm, da 0 a 10kg);
  • G (ISO/L2): per il trasporto di culla portatile, altezza 60 cm, da 0 a 10kg).

Conclusioni

Viaggiare con bambini in auto è una grande responsabilità, perché dalle tue scelte e dal rispetto per le normative vigenti dipende la loro sicurezza e incolumità.

Oltre alla sicurezza, che viene prima di tutto, viaggiare in auto con bambini senza le misure adeguate può esporti al rischio di sanzioni molto salate, che partono da € 81,00 e la perdita di 5 punti sulla patente.

Cerca di attenerti a quello che prevede la legge, oltre al buon senso.