La sicurezza in casa per i bambini

Quando i bambini piccoli cominciano a gattonare e a muoversi in casa, i genitori iniziano a sperimentare le prime paure legate alla sicurezza dei propri piccoli. Molti degli incidenti che i bambini possono avere tra le quattro mura domestiche sono prevedibili e prevenibili. Vediamo insieme come fare per lasciare la giusta libertà ai bambini che serve loro per esplorare la casa e le proprie potenzialità ma nello steso tempo far vivere tranquilli i genitori.

Non esiste un’età prestabilita. C’è chi ce la fa a quattro mesi e chi se la prende comoda fino al primo anno di vita. Ma prima o poi, presto o tardi, anche tuo figlio inizia a gattonare e è meglio che tu ti sia già organizzato in casa se non vuoi mettere a repentaglio la sua salute e quella delle tue coronarie (e salvaguardare il tuo matrimonio e il rapporto con i nonni!).

Se ancora non lo hai fatto, è giunto il momento di mettere la tua casa in sicurezza. Ogni stanza della casa, ogni cassetto, mobile e armadio nascondono infatti un pericolo per il tuo piccolo gattonatore solitario.

Per questo abbiamo raccolto per te diversi suggerimenti utili e hai solo l’imbarazzo della scelta per decidere da dove iniziare: è tempo di agire!

Elettricità: nemico della sicurezza dei bambini

Hai presente il groviglio di fili che si forma in prossimità di pc, stampante e tv in casa? Ecco, per evitare che tuo figlio possa rimanere folgorato (o che possa decidere di appendersi ai fili per cercare di mettersi in piedi) sarebbe meglio che ti organizzassi con delle ciabatte multi-presa (meglio se dotate di coperchio e interruttore) in modo da riuscire a tenere i fili in posizioni sicure. Serve anche a rendere più ordinata la stanza e ti permette anche di risparmiare energia.

Occhio anche alle prese che, se a portata di occhio, diventano presto meta per le manine dei bambini. Per evitare brutte esperienze, assicurati che sia installato in casa un dispositivo salva-vita e che sia correttamente funzionante (operazione utile anche per la tua sicurezza!) e poi corri ad acquistare dei coperchi copri-fori per tutte le prese di casa. Occhio però a non lasciare incustoditi i coperchi durante l’utilizzo delle prese: il bambino potrebbe non resistere alla tentazione di metterlo in bocca, rischiando di soffocare.

Se hai comprato il 50 pollici per guardare le partite in salotto con gli amici, assicurati di posizionarlo lontano dalla portata del bambino e magari evita di sistemarlo su un porta tv mobile, in modo che non possa ribaltarsi o traballare, mettendo a repentaglio la sicurezza dei minori in casa. E non dimenticare di comprare gusci protettivi per i telecomandi presenti in casa: sono attraenti per i bambini, come il miele per l’orso!

Bambini e sicurezza in bagno

La stanza da bagno è tra le mete più ambite dei piccoli gattonanti perché è il regno dell’acqua, compagno di giochi preferito dai bambini.

Il consiglio di partenza è di tenere chiusa (meglio se a chiave) la porta di bagni e doppi servizi. Ma se ciò non fosse possibile e per stare tranquilli in caso di dimenticanza, è buona norma acquistare una serratura di sicurezza per i wc e usarlo - sempre - in modo da evitare che al bambino possa venir voglia di giocare con l’acqua di quel vaso strano e per non rischiare di ritrovarci dentro metà dei suoi giocattoli.

Cassetti e ante è meglio che siano bloccati ed eventuali detersivi e prodotti chimici vanno sistemati sotto-chiave o spostati in posizioni dove i bambini non possono arrivare (in alto).

Infine, per evitare scottature, non dimenticare di regolare la caldaia in modo che, se tuo figlio apre erroneamente il rubinetto dell’acqua calda, non si ustioni e considera che se quest’operazione la fai a prescindere, puoi anche risparmiare energia.

Ballerina classica, medico o ingegnere
Qualunque futuro sogni per i tuoi figli c'è una soluzione semplice ed accessibile per aiutarti a tutelarli
Scopri come proteggerli

Cucina sicura a prova di bambino

Se per tenere d’occhio tuo figlio, lo porti con te in giro per casa e chiudi la porta della stanza, hai già ridotto la possibilità che possa farsi male o procurare involontariamente qualche danno alla casa o all’arredamento.

Ma se lo porti con te in cucina, assicurati di aver riorganizzato gli spazi in modo consono e corretto. Per evitare il rischio ustioni, abituati a cucinare usando i fornelli lato muro ed evita che i manici di pentole e padelle escano dall’area del piano dei fuochi.

Utilizza i blocca-cassetti e i blocca-ante per evitare che il bambino possa, nelle sue spedizioni avventurose, trovarsi tra le mani oggetti pericolosi o taglienti, come forbici e coltelli. Ma anche per evitare di dover buttare chili di cibi acquistati solo perché il tuo piccolo maratoneta ha scoperto che può divertirsi svuotando pacchi di pasta, biscotti, zucchero e chi più ne ha più ne metta.

Occhio però: nei piani bassi di dispense e credenze meglio non mettere nemmeno stoviglie in vetro o ceramica. Meglio optare per l’acquisto di piatti e bicchieri di materiale infrangibile.

bambina gioca felice protetta dal caschetto

Sicurezza in casa: suggerimenti vari ed eventuali

In presenza di scale, terrazze e terrazzini, è buona norma dotarli di cancelletti per definire le zone off-limits e avere il tempo di raggiungere il bambino prima che si metta in pericolo.

Anche le finestre, soprattutto se ribassate, possono mettere a rischio la sicurezza di un bambino: organizzati con dei ganci di chiusura se necessario.

Se poi hai la fortuna di avere il pollice verde, fai attenzione alla posizione delle piante, sia in casa che su balconi e terrazze. Ai bambini piace strappare e mangiare le foglie, ma alcune piante sono tossiche se ingerite: ciclamini, aloe e azalee sono tra quelle da evitare (almeno finché il bambino non cresce) o da tenere lontano dalla portata dei bambini.

Incidenti domestici e bambini

Con il loro desiderio e bisogno di esplorare il mondo che li circonda, i bambini rischiano di mettersi in pericolo senza rendersene conto: non sono in grado di prevedere le conseguenze delle loro azioni. Per questo la loro sicurezza dipende principalmente dalle azioni di prevenzione di mamma, papà, nonni e familiari che se ne prendono cura.

La regola che funziona sempre e comunque è una e una sola: non perderli mai di vista!

Ma siamo umani e una distrazione può capitare a tutti. Adottare i suggerimenti che abbiamo elencato, è già un ottimo punto di partenza per rendere la vostra convivenza in casa più sicura per la salute di tutta la famiglia.

PS → hai mai pensato di stipulare un'assicurazione per i tuoi figli?