Gli incentivi 2018 per l'acquisto di un'auto elettrica

Se stai per cambiare l'auto può essere il momento giusto per passare alla tua prima elettrica. Vediamo qual è la situazione di mercato, alcuni piccoli vantaggi nel possederne una, e come modificare la vettura attuale con un kit elettrico.

Conviene acquistare un'auto elettrica? Ecco gli incentivi del 2018 e come ottenerli.

Dal passato verso il futuro

Oltre al prezzo non ancora competitivo, a oggi la diffusione bassa delle auto elettriche è dovuta in parte alla limitata autonomia e in parte alla scarsa distribuzione delle stazioni di rifornimento. Tuttavia, grazie a nuovi modelli che riusciranno a percorrere fino a 600 km con una ricarica, e alle nuove colonnine che sono state  installate sulle autostrade italiane, le auto elettriche stanno iniziando a conquistare fette di mercato più importanti, venendo scelte anche come mezzi di trasporto per le famiglie. Sostituendo le attuali vetture a benzina o gasolio. Bloomberg aveva individuato come anno di svolta l 2022, anche grazie alla presenza di nuovi player,, come per esempio Tesla Motors.

Quali vantaggi

La Legge di Bilancio 2018 non prevede incentivi statali per l'acquisto di auto elettriche, però esistono diversivantaggi nel possederne una:

  • puoi entrare liberamente in tutte le ZTL delle grandi città;
  • non paghi il parcheggio delimitato dalle strisce blu;
  • a parità di km percorsi, il costo di ricarica è di circa 1/3 rispetto a quello del carburante di un'auto con motore termico;
  • hai installato un impianto fotovoltaico sul tetto di casa, magari con un adeguato sistema di stoccaggio energia? potresti ricaricare la tua auto elettrica a costo zero;
  • puoi aderire a un gruppo di acquisto solidale e riuscire per avere un prezzo migliore comprando un'auto elettrica insieme ad altre persone.

Esiste un incentivo con super ammortamento per i professionisti, le aziende e in generali i possessori di partita IVA: possono acquistare un’auto elettrica, ibrida, GPL o a metano godendo delle agevolazioni fiscali previste dal decreto super ammortamento. Infine le auto elettriche sono esenti dal bollo per i primi 5 anni dalla prima immatricolazione del veicolo.

Gli abitanti dell'Alto Adige godono di un altro vantaggio: questa regione propone importanti incentivi per queste auto. Sono previsti infatti ben 4.000 € sia per i cittadini sia per le imprese, metà a carico della regione e metà a carico dei rivenditori, mediante una convenzione con la provincia di Bolzano. E infatti sulle strade di questa regione sono già presenti circa 35 stazioni di ricarica, ma se ne prevedono almeno 20 all'anno in più. 

 

Pronto, Protetto... Via!
Lavori, ti diverti e viaggi anche all'estero sempre al sicuro dagli infortuni, con soli 9,40€ al mese
Scopri i vantaggi

Un semplice calcolo

Per farti rendere conto dei risparmi che si possono conseguire, ecco un piccolo calcolo ricavabile dal confronto tra la Smart ForTwo a benzina (motore da 61 CV) e la Smart ForTwo EV elettrica. Considerando un prezzo medio nazionale della benzina di 1,56 €/L e quello dell'energia elettrica pari 0,18 €/kWh, se percorri circa 20.000 km all'anno ottieni

  • ForTwo a benzina: consumo medio 4,2 L/100 km, corrispondenti ad una spesa di 1.310 €;
  • ForTwo elettrica: consumo medio 13 kWh/100 km, corrispondenti ad una spesa di 468 €.

Ciò significa un risparmio del 64%.

Il kit di retrofit

A fine 2015 il Ministero dei Trasporti ha emesso un decreto che dà la possibilità di trasformare un'auto tradizionale in una elettrica, mediante l'aggiunta di un kit, alla stessa stregua di quando si installa un impianto a metano sulla vettura a benzina.  Lo scopo è quello di favorire il passaggio a una mobilità sostenibile con costi più contenuti rispetto all'acquisto di una elettrica nuova, ma con gli indispensabili vantaggi ambientali. Si parla infatti di un costo completo di circa 9.000 €, che comprende il kit, le batterie, l'installazione e la pratica di aggiornamento libretto, a fronte di un risparmio medio annuo di circa 1.500 €. A oggi l'unico costruttore accreditato presso il MIT è la Newtron Italia e si stanno individuando le officine alle quali autorizzare la conversione.

Conclusione

Oggi la popolazione è diventata consapevole del fatto che l'abbattimento dei gas serra passa anche dal settore trasporti, specie da quello privato. La mobilità elettrica può essere un driver importante per cambiare ulteriormente la nostra mentalità e le nostre abitudini. Con un'auto elettrica, nel tuo piccolo, puoi contribuire a questo miglioramento. Ma soprattutto non scordarti che anche se non la Legge di Bilancio 2018 non ha previsto incentivi sull’acquisto delle auto elettriche, acquistarne una è vantaggioso per diversi motivi:

  • le auto elettriche sono esenti dal bollo per 5 anni;

  • imprese e titolari di partita IVa possono usufruire del super ammortamento;

  • in molte città il parcheggio è gratuito per questo tipo di veicoli;

  • possono circolare liberamente nelle zone ZTL;

  • assicurano un risparmio di circa il 70%..