Fondo di garanzia per i mutui prima casa: cos'è e come richiederlo

Cos’è, come presentare domanda e quali sono le limitazioni per chi richiede un mutuo in banca per acquistare la prima casa.

40.432. È il numero dei mutui aperti in Italia grazie all’aiuto dello Stato, ossia accedendo al fondo di garanzia per i mutui prima casa. Con la Legge di Stabilità del 2014 il governo ha infatti introdotto un strumento per facilitare l’ottenimento del mutuo da parte delle banche per l’acquisto della prima casa, rendendo lo Stato garante del cittadino che ne fa richiesta. Un aiuto in più oltre al Bonus prima casa.

I numeri diffusi dal Ministero dell’Economia e della Finanza dimostrano il successo dell’iniziativa: da gennaio 2015 - quando è diventato operativo il fondo - a fine marzo 2018 sono state giudicate ammissibili 58.501 richieste e sono state rilasciate garanzie per un valore totale di 3,3 miliardi di €.

Ma come funziona il fondo di garanzia per i mutui prima casa: cos'è e come si richiede? Ora risolveremo ogni dubbio.

Fondo di garanzia: cos’è?

Il fondo è stato istituto nel 2014 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, è gestito da Consap (Concessionaria servizi assicurativi pubblici) e reso operativo nel 2015 grazie a un protocollo d’intesa con Abi (Associazione bancaria italiana). Non tutte le banche consentono questo aiuto: per sapere se la tua banca fa parte dell’elenco, puoi controllare sul sito della Consap.

Come si diceva, il fondo di garanzia prima casa è un aiuto che lo Stato fornisce ai cittadini che chiedono un finanziamento (mutuo) per comprare l’abitazione principale, o per ristrutturarla. Nel caso delle ristrutturazioni, il finanziamento viene erogato se i lavori sono volti a un miglioramento dell’efficienza energetica della casa, quindi, per esempio, posa di un cappotto termico in facciata o di pannelli fotovoltaici.

La finalità dell’agevolazione è consentire anche ai giovani, a chi ha contratti di lavoro a tempo determinato e alle famiglie in difficoltà di avere la possibilità di acquistare una casa.

Quanto si può richiedere?

Il fondo di garanzia per i mutui prima casa può essere richiesto al massimo per il 50% del mutuo, che comunque non deve essere superiore a 250mila €.

Fondo di garanzia, chi può fare richiesta?

Tutti possono fare richiesta per accedere al fondo: non ci sono esclusioni, ma vi sono invece alcune priorità. Quando vengono ricevute le domande inviate dalle banche, il Consap stabilisce l’ordine delle erogazioni in base al momento di arrivo delle richieste, dando però priorità a queste categorie:

  • giovani coppie sposate e conviventi, in cui almeno uno dei due componenti abbia meno di 35 anni;
  • genitori single, separati, divorziati o vedovi con almeno un figlio minorenne a carico;
  • lavoratori under 35 con contratti atipici;
  • persone che vivono in alloggi di proprietà degli Istituti Autonomi Case Popolari.

Ci sono limitazioni o requisiti particolari per accedere al fondo di garanzia?

Come si diceva, tutti possono fare richiesta per accedere al fondo, ma devono sussistere alcune condizioni:

  • il mutuo deve essere richiesto per l’acquisto della prima casa;
  • l’immobile che si vuole acquistare non deve appartenere alle categorie A1, A8 e A9 ovvero non deve essere un immobile di lusso;
  • chi richiede l’aiuto non deve essere proprietario di altri alloggi a uso abitativo (salvo per gli immobili ottenuti da successione o che siano in uso a titolo gratuito a genitori e fratelli).

Come richiedere il fondo di garanzia per i mutui prima casa?

La domanda va fatta direttamente presso la propria banca o l’intermediario che eroga il finanziamento, il quale successivamente inoltra la documentazione alla Consop. Il documento da compilare si può scaricare sul sito dell’Abi, insieme ad altri documenti.

La banca ha 15 giorni per avvertire se la domanda è stata accolta e in caso di risposta affermativa l’erogazione del finanziamento avviene in 30 giorni.

Assicurazione sul mutuo, una garanzia in più

Molte persone che aprono un mutuo, decidono di stipulare una polizza vita come tutela ulteriore. Per quanto non sia obbligatoria, un’assicurazione sul mutuo ti garantisce la possibilità di pagare il debito anche in caso di decesso e invalidità permanente totale. Se hai un mutuo e vuoi sapere quanto ti costerebbe la polizza di MetLife Mutuo Vivo, puoi calcolare qui il preventivo.

Mutuo Vivo
Garantisci alla tua famiglia la serenità di pagare il mutuo anche in caso di gravi imprevisti
FAI UN PREVENTIVO